LOADING

Type to search

Marketing a risposta diretta vs Groupon e Pinterest

Marketing a risposta diretta vs Groupon e Pinterest

Share

Perché parlo di Marketing a risposta diretta|

Siamo alle solite, è passato più di un anno e Groupon per le attività locali (ristoranti, centri estetici, palestre, bar, cartolerie etc. etc.) è rimasto un punto di riferimento per molti piccoli imprenditori senza cervello!

Oggi nella palestra che frequento, sentivo il titolare dire: “… siamo in inverno, adesso che le persone non hanno voglia di venire in palestra, provo a fare un Groupon”

Provo a fare un Groupon???

mica penserai che è tipo “gratta e vinci”….

In pratica il proprietario, sta cedendo senza saperlo la “sovranità” del suo marketing a Groupon; fa bene o fa male?

Circa un anno fa ho scritto un articolo su come funziona esattamente groupon dal titolo “Groupon: Aderire uccide la tua attività?”

In quell’articolo dicevo che puoi fare i “deal” cioè le offerte con Groupon ma devi avere un tuo sistema di marketing per acquisire i clienti che in qualche modo ti porta Groupon.

Oggi dopo più di un anno voglio essere più cattivo e selettivo:

  • La tua attività è in una zona sfigata? prova di tutto prima di usare Groupon,
  • La tua attività è in una buona zona? allora lascia stare Groupon.

Ma Groupon è una perdita di tempo e basta!!!

Se mi segui da un po’, sai che io non consiglio mai di usare sistemi per acquisire clienti come Groupon, ma generalmente spingo “a calci nel sedere” i miei clienti ad adottare una strategia di Content Marketing associata al “Response Marketing”

Ma in pratica che significa?

Significa che non si mangia con i “tweet” i “mi piace” e con le visite al tuo sito se dietro non hai organizzato un progetto che faccia mettere i soldi sul tavolo ai tuoi clienti per comprare i tuoi prodotti.

Come succede con i deal di Groupon, anche con il traffico al tuo sito non basta essere visitati, ma è necessario che il tuo potenziale cliente, compri compri compri!

Ecco la verita’: non importa quante persone vedono il tuo video, rispondo ai tuoi annunci oppure fanno mi piace sulla tua pagina aziendale di FB

Devi fare in modo di portare i potenziali clienti (prospect) nel luogo dove loro possono acquistare e lo devi fare mantenendo in loro il “giusto stato d’animo”  — lo stato psicologico di predisposizione all’acquisto!

Vedi… io posso affermare di essere un esperto di Marketing dei Contenuti; cerco di fornire contenuti anche con questo blog, direi dei buoni contenuti ma so benissimo che con l’economia attuale questo non basta più per vendere!

Non basta più dare dei buoni contenuti gratis per fare in modo che i clienti dicano automaticamente SI alle tue offerte di vendita

Non basta aprire un blog per il proprio prodotto/servizio e siamo a posto!!! NO! purtroppo non basta (anche se va fatto):

Ciò che ti serve veramente è capire che come per una bella Villa, se la vuoi costruire con serietà devi partire dal progetto e probabilmente serviranno diverse figure professionali (non potrai fare tutto da solo).

Ora lascia che ti faccia un esempio:

Prendiamo un ristoratore come caso studio:

  • Vuole fare qualche cosa “di pubblicità” e allora chiama Groupon e attiva un deal
  • Di fatto ci rimette e attira a se l’80% di clienti pidocchiosi che tendono a spendere poco
  • Il ristoratore è un imbecille e pensa che i clienti torneranno – per questo motivo non gli chiede l’email non gli chiede un telefono non gli chiede una beneamata minchia 🙂
  • Quando finisce l’offerta Groupon lui ci ha rimesso l’osso del collo.

Cosa potrebbe fare invece:

  • Lui continua a fare il ristoratore e migliora i  suoi piatti….
  • Assume una società esperta di Content Marketing e Response Marketing
  • La società definisce un piano strategico
  • Viene poi definito anche un piano editoriale
  • si realizza il “Copy” per portare i clienti a sganciare + soldi del previsto
  • vengono attivate (e misurate) campagne ADS sui social
  • si iniziano a sfruttare i maggiori portatori di traffico come PINTEREST
  • e complessivamente si racconta una storia che porta il cliente ad essere affezionato proprio a quel ristorante
  • Ma principalmente si fanno OFFERTE – perché dove non ci sono offerte non c’è business

E’ difficile?   certo che è difficile

E’ sicuro che tutto riesce bene?  Assolutamente NO!

Però in questo secondo caso, il responsabile del tuo Marketing sei direttamente tu non una “terza” parte.

Ovviamente ti ho fatto un esempio estremo, ma serve a farti capire che il Marketing in generale non si delega al di fuori della tua azienda – puoi fari aiutare ma il controllo deve rimanere dalla tua parte.

Ho citato Pinterest un social che consiglio sempre per la sua grande capacità di portare traffico sia al tuo sito Web sia al tuo NEGOZIO in strada.

Si hai capito bene tutto quello che ti ho detto vale al 100% anche per il tuo negozio, ristorante agriturismo etc.

Se pensi ancora che i due mondi siano slegati e distanti allora caro amico mio sei a un passo dal fallimento.

a presto

ps: se vuoi conoscere meglio pinterest leggi questo libro gratuito di Chiara Buzzi 😉

Walter

 

 

Walter De Santis

Sono la tua guida per conquistare più clienti e risparmiare tempo sul web. Se non sono sul web, allora sto meditando e facendo i 5 Tibetani

  • 1

Commenta su Facebook

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.