LOADING

Type to search

Le 10 regole per scegliere il copywriter migliore per il tuo business

Le 10 regole per scegliere il copywriter migliore per il tuo business

Share

Con questa guida continuiamo la mini serie sul copywriting – nello specifico, sul lavorare con copywriter professionisti.

Nel precedente articolo, abbiamo visto 10 ottimi motivi per lavorare con un copywriter professionista; oggi, ti darò invece qualche consiglio su come scegliere la persona giusta con cui collaborare.

Il copywriter sarà, letteralmente, la “voce” della tua presenza online. Per questo è importante lavorare con una persona che sia non solo professionale, ma che abbia anche lo stile adatto e le conoscenze necessarie.

Vediamo, quindi, alcuni suggerimenti per scegliere il copywriter migliore per il tuo business:

 

1. Considera più di un copywriter per la posizione!

Questo è il primo consiglio e forse il più importante. Come per una normale posizione di lavoro, il punto di partenza per scegliere il copywriter migliore per il tuo business è di “testarne” almeno cinque.

Raramente si trova il copywriter perfetto al primo tentativo: contattane 5-10 e chiedi a tutti di produrre un articolo di prova.

 

2. Scegli un copywriter che ha esperienza nel tuo settore

La maggior parte dei copywriter professionisti si specializza in settore specifico.

Ovviamente, cerca di lavorare con un copywriter che abbia esperienza nel tuo settore e che sia in grado di farti vedere esempi del suo lavoro in quel campo specifico.

 

3. Non farti accecare dal prezzo – gli articoli da 5 euro sono banditi

Talvolta, molto imprenditori online scelgono di lavorare con il copywriter che offre il prezzo più basso. Questo è un errore gigantesco!

I testi pubblicati sul tuo sito saranno letti da decine e decine di persone; dovrai considerarli come un vero e proprio investimento.

Testi poco costosi, prodotti in velocità e di bassa qualità ti faranno fare brutta figura e, sicuramente, non ti aiuteranno ad attrarre traffico verso il tuo sito; tanto meno trovare nuovi clienti. Questi testi saranno quindi fini a se stessi.

Testi corposi, di alta qualità e originali contribuiranno ad affermare la tua autorità sul web, aiuteranno il tuo sito ad attrarre nuovi lettori e, nel migliore dei casi, diventeranno virali.

Non fare l’errore di pagare 5 euro ad articolo.

 

4. Qual è il media di specialità del tuo copywriter?

Gestisci un blog o un sito aziendale, mandi una newsletter o sfrutti al massimo la tua presenza sui social media? Qualunque sia il tuo caso, scegli un copywriter che abbia esperienza nello scrivere per il mezzo (o i mezzi) di comunicazione che userai.

 

5. Quanto tempo/parole potrà dedicarti il copywriter?

Di quanti testi hai bisogno? Il lavoro che vuoi commissionare è un progetto isolato o un’attività ricorrente? Assicurati di farti dare dai candidati la loro disponibilità nel medio e lungo termine.

Inoltre, concediti un po’ di margine di errore. Ovviamente, quando avvii una relazione a lungo termine con un copywriter, è giusto garantire un numero minimo di parole commissionate su base settimanale o mensile.

Tuttavia, è utile anche sapere  in anticipo se il professionista con cui lavori potrà produrne di più: quante ed in quanto tempo.

Di tanto in tanto, potrai infatti decidere di lavorare su progetti speciali che vanno al di là della regolare produzione dei contenuti: per esempio, un ebook o il testo per una nuova landing page.

 

6. Lo stile è (quasi) tutto

Preparazione, professionalità, esperienza, conoscenze… queste sono tutte caratteristiche che non possono mancare ad un bravo copywriter.

Ogni persona ha però uno stile di scrittura, più o meno definito e più o meno adattabile. E’ inevitabile, tuttavia, che scegliere il copywriter migliore per il tuo business significa scegliere la persona che è in grado di rappresentare al meglio la tua azienda.

Come ho anticipato, prima di prendere un accordo a lungo termine con un copywriter, assicurati di richiedere un testo (retribuito!) di prova.

 

7. Non lavorare con truffatori (ce ne sono tanti)

Di tutti i copywriter con cui ho lavorato, molti non producevano testi originali. Usavano invece software automatici per “rimescolare” testi già pubblicati sul web e rendere le loro creazioni all’apparenza originali.

E’ molto difficile individuare i testi prodotti in questo modo; questo non vuol dire però che l’autore del testo originale non sappia riconoscerli. In questo caso, la figuraccia è garantita.

Dal mio punto di vista, vendere come originali testi prodotti con software automatici è una vera e propria truffa. Ecco come puoi proteggerti:

  1. Prima di ufficializzare la collaborazione, metti ben in chiaro che i testi prodotti devono essere originali al 100%.
  2. Inserisci nel contratto di lavoro una clausola relativa all’originalità dei testi.
  3. Quando il copywriter produce un nuovo articolo, usa uno degli strumenti disponibili online per verificare che non sia già pubblicato da qualche altra parte sul web.

 

8. Servizi extra

Spesso, è molto comodo lavorare con un copywriter che si occupa di altri aspetti oltre alla sola scrittura dei testi.

Ecco alcuni servizi aggiuntivi che potresti proporre al tuo copy:

  • Formattazione dei testi
  • Ricerca delle immagini
  • Caricamento/pubblicazione dei testi sul sito

Ovviamente, questi servizi vanno oltre alla scrittura e richiedono alcune conoscenze aggiuntive. Vale però la pena di chiedere ai candidati se questi sono lavori che offrono; ti semplificherà molto la vita.

 

9. Una sola parola: SEO

Serch Engine Optimization: sai che cos’è e come integrarla nei testi?” Questa è una domanda fondamentale che dovrai porre a tutti i copywriter che consideri per la posizione.

Scegliere il copywriter migliore per il tuo business vuol dire scegliere un professionista che ha una conoscenza approfondita della SEO e che sarà in grado di ottimizzare i testi prodotti, così da farli brillare sul web.

 

10. Il copywriter sarà raggiungibile? Come? Quando?

Un vizio di alcuni copywriter è di essere irraggiungibile.

Non c’è dubbio, questa professione non richiede di essere in costante contatto con i propri clienti.

Sembra scontato, ma è importantissimo che tu sia in grado di raggiungere, secondo modalità e tempi prestabiliti, il copywriter.

Non vorrai mai trovarti nella posizione di aver già commissionato (magari anche pagato!) dei testi a qualcuno con cui non riesci a comunicare.

 

Conclusione

In questa guida ha trovato ben 10 consigli per scegliere il copywriter migliore per il tuo business.

Ti suggerisco di seguire queste linee guida per trovare una persona professionale con cui collaborare nel lungo termine.

Lavorare con freelancer online offre grandissimi vantaggi, sia in termini di flessibilità che di costi. Tuttavia, è bene prestare attenzione nella scelta della persona ideale con cui collaborare.

Hai mai lavorato con copywriter freelancer? E’ stata un’esperienza positiva oppure hai avuto difficoltà? Come sempre, parliamone nei commenti!

Walter De Santis

Sono la tua guida per conquistare più clienti e risparmiare tempo sul web. Se non sono sul web, allora sto meditando e facendo i 5 Tibetani

  • 1

Commenta su Facebook

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.