CARICAMENTO

Scrivi cosa cercare

Pin o Mi piace su Pinterest? 3 domande per risolvere il dubbio

Pin o Mi piace su Pinterest? 3 domande per risolvere il dubbio

Condividi

Lo sapevi che su Pinterest, oltre a pinnare, puoi anche aggiungere “Mi Piace”? Forse, questa funzionalità  potrebbe sembrarti superflua, ma non lo è affatto.

Per usare Pinterest in modo efficace e professionale NON si può pinnare tutto quello che coglie la nostra attenzione, anzi. Si deve pinnare con moderazione e seguendo criteri ben precisi (alla fine di questo articolo avrai le idee molto più chiare su questo punto). Per tutto quello che non possiamo pinnare, entra in gioco il cuoricino “Mi Piace”.

Vediamo subito quali criteri seguire per essere certi di non perdere traccia di tutte le cose che ti interessano – in fondo, questa è la funzionalità principale di Pinterest – ma avere comunque un profilo che risulti professionale, ordinato e ben curato.

Nota: in questo articolo mi riferisco a profili Pinterest di tipo Business; se usi Pinterest con un profilo personale, sentiti ovviamente libero di pinnare tutto ciò che ti piace!

Per maggiori informazioni su come usare Pinterest al meglio per il business, leggi questa guida di approfondimento.

Di seguito, trovi una serie di domande utili per decidere se pinnare oppure aggiungere un “Mi Piace”. Se la risposta a tutte le domande è sì, aggiungi pure un pin. Altrimenti, il “Mi Piace” è l’opzione migliore.

Questo pin è in qualche modo correlato al mio settore?

In diversi articoli, ho spiegato perché è importante pinnare non solo contenuti strettamente legati al proprio settore, ma anche quelli più vagamente correlati. Farlo serve ad avere un profilo ricco, attivo, in continua espansione e che possa anche fungere da ispirazione per i propri follower.

Bisogna però avere un limite. Se vedi su Pinterest qualcosa che ti piace, ma di cui, per esempio, non parleresti ai tuoi clienti, non pinnarlo. Aggiungi invece “Mi Piace”.

Il mio profilo ha già una Bacheca per questo pin?

Se non ce l’ha, vale la pena crearne una?

Porsi questa domanda è un ottimo modo per identificare se un contenuto andrebbe effettivamente ad arricchire il tuo profilo o se si tratta, invece, solo di una “passione passeggera”.

Se il tuo profilo ha già un board sull’argomento, non c’è dubbio che il pin sia adatto. Allo stesso modo, se pensi che questo pin possa essere il primo di una lunga serie, vai avanti e crea una bacheca ad hoc.

Se però non riesci a vedere uno spazio vero e proprio per quel pin sul tuo profilo, forse aggiungere “Mi Piace” è l’opzione più adatta.

Chi ti segue ripinnerebbe a sua volta?

Pensa alla tipologia di utente a cui ti rivolgi; se credi che possa essere interessato a ciò che stai per pinnare, non indugiare. Se, invece, pensi che il tuo pin potrebbe confondere i tuoi follower, aggiungi un “Mi Piace”.

Facendoti queste tre domande, imparerai ad usare Pinterest in modo strategico. Aggiungere “Mi Piace” è un ottimo modo per connettere con altri utenti, senza aggiungere alle tue bacheche qualcosa che non è del tutto adatto.

Ricorda però che chi visita il tuo profilo potrà vedere tutti i pin a cui hai messo “Mi piace”. Se vuoi nascondere qualcosa, crea una bacheca segreta.

Ora ti passo la parola: ti sei mai posto la domanda Pin o Mi Piace? Segui un criterio nell’usare questa funzionalità? Se sì, quale? Come sempre, parliamone nei commenti!

Walter De Santis

Sono la tua guida per conquistare più clienti e risparmiare tempo sul web. Se non sono sul web, allora sto meditando e facendo i 5 Tibetani

  • 1

Commenta su Facebook

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.