Quattro semplici regole per sfruttare la tua visibilita’ in internet

visibilità Internet

Gli imprenditori di piccole aziende in tutto il paese sono alle prese con la recessione.

Non è facile mantenere un business sano quando le persone non hanno i soldi da spendere, e anche i soldi per la pubblicità cominciano a scarseggiare.

Nel nostro mondo trainato dalla tecnologia ci sono alcuni vantaggi che gli imprenditori  (anche quelli piccoli) devono cominciare a considerare molto seriamente.

La nuove tecnologie hanno permesso alle persone di svolgere le attività in modo più veloce e efficiente; Una delle cose più importanti per le imprese di tutti i tipi è internet.

Se non hai una forte presenza in internet, è come se ti mancasse un “pezzo” di azienda, anche perché questo pezzo di azienda ti fa avere una certa legittimità, ti aiuta a formare una nuova clientela, e, naturalmente, fa aumentare il tuo fatturato.

Quattro semplici regole per sfruttare la tua visibilita’ in internet

La prima cosa da fare su internet è “aggiornare” il tuo marketing – cioè adeguarlo a questa nuova tecnologia (mi chiedo: Ma tu lo hai un piano di Marketing?”).

La seconda cosa importante è sfruttare le tecniche SEO in particolare se hai un’impresa “locale”.

È possibile ottenere un ottimo posizionamento naturale ed efficace in quattro semplici passi.

Fase 1:

La prima cosa che devi fare è ottenere una presenza online. devi avere un sito web. La gente vuole vedere il tuo sito web prima di decidere qualsiasi cosa che riguardi te e il tuo business (comprare o non comprare).

Non devi spendere 5.000 euro per questo! puoi accontentarti di un sito fatto con WordPress usando un tema gratuito – così spenderai solo 500 euro.

Segui la regola di dare le informazioni importanti al massimo in “due click di distanza”.

Fase 2:

Questa fase è molto semplice e tutti gli imprenditori dovrebbero farla, devi registrare la tua attività in Google Places. Dopo aver effettuato il tuo annuncio, Google ti invierà una cartolina con un elenco di indicazioni che dovrai seguire per farti elencare.

Fase 3:

Il terzo passo è legato ai luoghi di Google. Per il terzo passo, è importante inserire la tua attività in molte directory online.  La maggior parte delle persone non usano le pagine gialle, ma ormai fanno questo tipo di ricerche online su tutti  i siti di maggior successo per le relative categorie.

Fase 4:

E’ importante che il tuo sito si “carichi” velocemente.

Questo perché  i motori di ricerca valutano il vostro sito in base al tempo di caricamento della pagina. Se hai chiesto alla tua webagency di farti un sito con una grafica molto pesante…. beh hai fatto un errore.

Altri fattori che entrano in gioco coinvolgono vari attributi della pagina:

una giusta densità di parole chiave (dovrebbero essere tra il 3-5% per pagina)

Le parole chiave devono essere anche nei tag di intestazione.  Se il tuo negozio può essere chiamato “Libreria da Pietro”  la maggior parte delle persone non sono alla ricerca di “Libreria da Pietro” bensì cercano “Libreria Roma”. Quindi qualcosa come “Libreria Roma da Pietro”  sarebbe molto più appropriato.

Tieni a mente questi suggerimenti anche se devi sapere che la SEO sta cambiando ogni giorno, quindi è come mirare ad un bersaglio mobile. Molte persone ritengono che questo sia un male, ma succede così in tanti altri campi – Non devi tenerti aggiornato con le normative sulla sicurezza ad esempio? la risposta è SI.

Naturalmente la cosa più importante in tutto questo è che la tua attività ù, il tuo negozio sia ben curato e che il tuo prodotto sia un ottimo prodotto altrimenti la SEO non ti servirà

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su